A ROMA SCADE IL COMMISSARIO MA I RENDICONTI NON SI VEDONO

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedInShare with friendsPrint this pagePrint this page

 

100 ASSOCIAZIONI E COMITATI  DENUNCIANO  LA VIOLAZIONE

DELLE REGOLE DELLO STATO D’EMERGENZA DEL TRAFFICO E

DELLE NORME COMUNALI E NAZIONALI SULLA TRASPARENZA 

Da sei anni a Roma vige  lo stato di  emergenza del traffico e

mobilità, dichiarato nel settembre del 2006 con Ordinanza del

Presidente del Consiglio dei Ministri n.3543 che, ai sensi della

legge n.100 del 12 luglio scorso sul riordino della Protezione

Civile, non può essere prorogato oltre la fine del 2012.

Per questa emergenza sono stati elaborati piani,investite risorse,

inizialmente di  700 milioni di €  poi aumentate fino a 1,7 miliardi

di €,costituito un ufficio speciale con un costo stimato in circa 2

milioni di € l’anno,nominati diversi soggetti attuatori con un

potenziale aumento delle spettanze  del 30%,assunti 500 vigili,

derogate norme in tema di partecipazione popolare e di appalti.

Purtroppo  dal marzo 2008  non  sono disponibili  informazioni

sullo stato di attuazione dei citati piani,pur essendone prevista

la redazione dall’art.5 della citata ordinanza

La formale richiesta di “accesso agli atti”effettuata il 19 aprile

2012 indirizzata al Commissario delegato,on Gianni Alemanno,

relativa alle relazioni semestrali dall’aprile 2008 al marzo 2012

non ha ricevuto, a tutt’oggi, alcun riscontro. Né analoga richiesta

 al Dipartimento della Protezione Civile ha ancora ottenuto risposta.

Le 100 associazioni e comitati  di 5 reti(C.A.L.M.A.,Coord. Comitati

NO PUP,Coord. Residenti Citta Storica,Coord.Roma Ciclabile,

MOBILITIAMOCI) ribadiscono i contenuti della conferenza stampa

dell’8 giugno scorso sull’aggravarsi della  situazione della mobilità

 a Roma richiedendo:

-la disponibilità delle   relazioni semestrali sullo stato di attuazione

 dei piani dell’emergenza,  ai sensi del Regolamento comunale per il 

diritto d’accesso  n° 203 del 20 ottobre 2003,dell’art 11 del dlgs 150

del 2009,comma 1 prevedente“l’accessibilità totale delle informazioni

 concernenti ogni aspetto dell’organizzazione, degli indicatori relativi

agli andamenti gestionali ed all’utilizzo delle risorse per il

perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dell’attività

 di misurazione e valutazione”,della Convenzione di Aarhus del 1998,

recepita dall’ordinamento italiano con legge 108/2001 e del

Dlgs n195 del 19/08/2005.

 

-il sostegno  di cittadini,stampa,opinione pubblica alle richieste

in favore della trasparenza e di un corretto  rapporto fra cittadini

e amministratori.

Infine le 100 associazioni si domandano come sia stato possibile 

che per 4 anni  nessuno si sia accorto che le relazioni semestrali in

oggetto  non venivano rese pubbliche suscitando interrogativi non

certo benevoli  ed alimentando sospetti indecorosi per una pubblica

amministrazione

Positivamente, l'aspetto più importante che è considerato mentre ordinare farmaci online è quello di fare una scelta giusta. Alcuni farmaci sono famosissimo. Altri lavori per particolari malattie come il cancro ai testicoli. Kamagra è un farmaco ideale per aiutare gli uomini a mantenere l'erezione. Molti pensano "http://kamagra-online24.com/it/". Forse ogni uomo sa almeno qualcosa su "Kamagra da India". Non dimenticare, pensare "Comprare Kamagra Online 50mg". Ma soprattutto problemi di salute sessuale possono essere trattati. Perharps già sentito che ogni farmaco ha effetti collaterali. Il fattore molto importante che deve essere sicuro che quando si ottiene rimedi come Kamagra on-line, si ottiene vero e proprio farmaco. Alcuni dei siti web offrono falsi potenzialmente pericolosi.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

News Mobilità

News Ambiente